Tamiflu rezeptfrei online kaufen

15.00

Categoria:

VEDI OFFERTE

Cosa serve?:

Formula:Oseltamivir.

Che cos’è?: Medicina brevettuale.

Presentazioni: 30 mg / 45 mg / 75 mg / 12 mg per ml.

– Vendita di prescrizione.

Rischi in gravidanza: alto

Rischi dell’allattamento al seno: sotto

Rischi con l’alcol:

Articolo rivisto e approvato dal nostro team medico seguendo la politica editoriale
Ultimo aggiornamento: 02/04/2018

Consulta il tuo medicoper sempre/NOautomedicare / Questo è unguida informativa

Indice

Guida informativa Tamiflu

    Nomi commerciali

    : Tamiflu. Nome generico

    : Oseltamivir. serve per

    : Influenza o influenza.

Che cos’è il Tamiflu ea cosa serve?

Il Tamiflu è un farmaco antivirale ampiamente utilizzato di recente per il trattamento e la prevenzione dell’influenza. Le sue principali applicazioni sono:

  • Trattamento antinfluenzale.
  • Prevenzione dell’influenza nei seguenti casi:
    • Dopo essere entrati in contatto con una persona con l’influenza.
    • Preventivo stagionale.
    • Quando ci sono focolai di pandemia.

L’uso di farmaci antivirali deve essere fatto in modo responsabile, solo in casi essenziali. Non funziona contro nessun tipo di virus e non ha effetto sulle infezioni batteriche o fungine. Segui le indicazioni sulla tua ricetta.

Presentazioni e forma di amministrazione

Il marchio Tamiflu è prodotto da Roche Products Laboratories.

    Capsule da 30, 45 e 75 mg

    di Oseltamivir, in scatole da 10 pezzi. 12 mg/mL sospensione orale

    , in polvere con flaconi da 75 ml.

Dosaggio e usi consigliati per età

Presentazione Da 1 a 12 anni Adulti Volte al giorno
capsule 30 a 75 mg 75 mg Due
Sospensione orale 30 a 75 mg 75 mg Due

* Consultare il proprio medico per ricevere l’uso e il dosaggio corretti.

La dose per i bambini di età inferiore a 1 anno deve essere calcolata ad una velocità di 3 mg per kg (tra 9 e 30 mg), da somministrare 2 volte al giorno, per un periodo massimo di 5 giorni.

In tutti i casi di trattamento dell’influenza, anche per gli adulti, si raccomanda di non superare i 5 giorni di trattamento. Per la prevenzione, si consigliano mezze dosi per 10 giorni.

Trova le farmacie vicino a teTrova filiale

Controindicazioni e avvertenze

    Generale

    . Le dosi devono essere ridotte nelle persone con insufficienza renale. Allergie o ipersensibilità

    . Non utilizzare in caso di allergia al farmaco. mescolare con l’alcool

    . Non sono note interazioni con l’alcol. Mescolare con altri farmaci

    . Non sono state rilevate interazioni significative con altri farmaci.

Combinazione di Tamiflu in gravidanza e allattamento

GRAVIDANZA

ALTO RISCHIO

ALTO

L’ALLATTAMENTO

RISCHIO MOLTO BASSO

MOLTO BASSO

Tamiflu è elencato dalla FDA (Food and Drug Administration) come un farmaco di rischio di tipo C. Il suo uso non è giustificato a meno che i benefici per la madre non siano stati valutati rispetto ai rischi fetali. Il laboratorio ritiene che l’uso nelle donne in gravidanza sia appropriato a seconda delle condizioni della loro malattia.

Secondo gli studi medici di e-lactancia.org, Tamiflu è compatibile con l’allattamento al seno a causa della bassa filtrazione. Il suo utilizzo durante l’allattamento dovrebbe essere determinato dalla gravità della madre e dai benefici che possono essere ottenuti dal farmaco.

Effetti collaterali

L’uso di questo medicinale può causare effetti collaterali che interessano da 1 a 10 persone su 100. Questi includono i seguenti:

    Apparato digerente

    Nausea, diarrea e vomito. Sistema nervoso centrale

    – Mal di testa e vertigini. sistema respiratorio

    – Bronchite e tosse. Disagio e dolore generali.

Altri sintomi secondari segnalati dopo la fase di commercializzazione del prodotto sono stati:

    disturbi della pelle

    – Orticaria, infiammazioni cutanee, lividi, gonfiore del viso, reazioni anafilattiche e zone di pelle morta. disturbi del fegato

    – Epatite e alti livelli di enzimi. Problemi psichiatrici

    – Confusione, ansia, agitazione, incubi, comportamento anomalo, delirio, convulsioni e allucinazioni. Apparato digerente

    – Colite emorragica e altre emorragie digestive.

Dovresti essere attento alla presenza di eventuali sintomi secondari per informare il tuo medico. Alcuni non implicano che il trattamento debba essere interrotto poiché scompaiono dopo poco tempo. Altri possono essere gravi, come reazioni anafilattiche e gonfiore del viso, nel qual caso dovresti andare in ospedale per cure urgenti.

Controlla i prezzi dei farmaci

Carrello