Colchicina rezeptfrei online kaufen

28.00

Categoria:

VEDI OFFERTE

Cosa serve?:

Formula:Colchicina.

Che cos’è?: Droga generica.

Presentazioni: 0,5 mg / 1 mg.

– Vendita di prescrizione.

Rischi in gravidanza: alto

Rischi dell’allattamento al seno: sotto

Rischi con l’alcol:

Articolo rivisto e approvato dal nostro team medico seguendo la politica editoriale
Ultimo aggiornamento: 18/12/2017

Consulta il tuo medicoper sempre/NOautomedicare / Questo è unguida informativa

Indice

Guida informativa sulla colchicina

    Nomi commerciali

    : Colchiquim, Sixol, Ticolcin. Nome generico

    : Colchicina. serve per

    : Gotta / Cirrosi epatica / Fibrosi polmonare.

Cos’è la colchicina ea cosa serve?

La colchicina è un farmaco che è stato usato per molti anni per combattere la gotta ed è tuttora utilizzato come aiuto, sia per gli attacchi acuti che come preventivo di tali attacchi, in combinazione con altri farmaci specifici per la condizione come Allopurinolo, Probenecid e altri . L’uso combinato con Allopurinolo può offrire benefici sinergici, cioè superiori all’uso di ciascuno dei farmaci da solo.

Le malattie per le quali viene utilizzato e il cui uso è debitamente documentato sono:

  • Prevenzione degli attacchi acuti di gotta quando si inizia il trattamento con altri farmaci.
  • Aiutare a ridurre la frequenza degli attacchi di gotta.
  • Trattamento per attacchi acuti di gotta riducendo l’infiammazione e il dolore.
  • Coadiuvante e come trattamento della cirrosi epatica.
  • Prevenzione degli attacchi di febbre mediterranea acuta, una condizione ereditaria che si manifesta con infiammazione delle articolazioni, del torace o del rivestimento dell’addome con presenza di febbre.
  • Ausiliario nell’artrite sarcoide, accumulo di piccoli pezzi di vasi sanguigni nelle articolazioni che li distruggono.
  • Amiloidosi, accumulo di proteina amiloide in varie parti del corpo, come fegato, cuore, reni, ecc.
  • Pericardite, infiammazione e irritazione della membrana che circonda il cuore.
  • Pioderma gangrenoso, condizione della pelle presentata da ulcere aperte dolorose.
  • Psoriasi, una sorta di eruzione cutanea squamosa che provoca prurito, macchie nere.

La colchicina è un farmaco delicato a causa della sua tossicità e della rapidità con cui può causare effetti collaterali nel trattamento degli attacchi di gotta. Deve essere utilizzato secondo la prescrizione medica e la frequenza indicata dal medico.

Presentazioni e forma di amministrazione

    Compresse da 0,5 e 1 mg

    come la Colchicina, in scatole o bottiglie da 20 o 30 pezzi. I laboratori che producono questo medicinale sono Química y Farmacia, Biomep, Tecnofarma e altri, con i marchi Colchiquim, Sixol e Ticolcin, oltre a vari generici.

Dosaggio e usi consigliati per età

Presentazione Da 0 a 12 anni Adulti Volte al giorno
compresse No 0,5 a 1 mg 23

*InterrogazioneConsultare il proprio medico per l’uso e il dosaggio corretti.

La dose indicata in tabella corrisponde a quelle per il mantenimento o la prevenzione degli attacchi di gotta, dove la prima dose può essere di 1 mg, per proseguire con 1 o 2 dosi aggiuntive di 0,5 o 1 mg.

Per il trattamento degli attacchi acuti di gotta, deve essere assunta inizialmente una compressa da 1 mg, da continuare con la stessa dose ogni 2 ore fino a quando il dolore non si riduce o si manifestano sintomi di diarrea o vomito. Non deve superare i 7 mg al giorno. Se la crisi gottosa continua, lo stesso trattamento può essere ripetuto 4 giorni dopo.

Per la cirrosi è sufficiente assumere una compressa da 0,5 mg due volte al giorno.

Trova le farmacie vicino a teTrova filiale

Controindicazioni e avvertenze

    Generale

    . Il suo utilizzo richiede un’attenzione particolare negli anziani. Non utilizzare in caso di grave insufficienza epatica o renale, nonché in presenza di disturbi gastrointestinali. Allergie o ipersensibilità

    . Non usare se sai di essere allergico a questo farmaco. Il trattamento deve essere interrotto immediatamente all’inizio della diarrea o del vomito. mescolare con l’alcool

    . L’alcol aumenta il rischio di tossicità gastrointestinale. Mescolare con altri farmaci

    . Non usare in combinazione con Simvastatina, Atorvastatina, Fluvastatina, Pravastatina, Fenofibrato, Bezafibrato, Acido Fenofibrico o Gemfibrozil.

Combinazione di colchicina in gravidanza e allattamento

GRAVIDANZA

ALTO RISCHIO

ALTO

L’ALLATTAMENTO

RISCHIO MOLTO BASSO

MOLTO BASSO

La colchicina è classificata dalla FDA (Food and Drug Administration) come un farmaco di tipo X, in cui sono state verificate malformazioni genetiche e morte di feti negli animali. I produttori affermano sull’etichetta che non dovrebbe essere usato in gravidanza.

La pagina e-lactancia.org sulla Colchicina indica che è probabilmente a basso rischio durante l’allattamento a causa della piccola quantità che filtra nel latte. Tuttavia, sottolinea anche che i succhi di frutta non dovrebbero essere consumati perché ciò aumenterebbe il rischio di tossicità. I produttori indicano che non dovrebbe essere assunto durante l’allattamento.

Effetti collaterali

Gli effetti collaterali causati dalla Colchicina sono molto frequenti, soprattutto quelli gastrointestinali quando il medicinale viene utilizzato contro gli attacchi di gotta. Quelli che possono verificarsi in più di 1 persona su 10 che assumono il farmaco sono:

    Apparato digerente

    – Nausea, difficoltà a deglutire, bruciore alla bocca o alla gola, dolore addominale, vomito, diarrea e sanguinamento gastrointestinale.

Con una frequenza compresa tra 1 e 10 persone su 100 si verificano i seguenti sintomi:

    disturbi della pelle

    – Eruzioni cutanee. Apparato digerente

    – Danni ai reni o al fegato.

Gli effetti collaterali che colpiscono meno di 1 persona su 100 sono:

    Disordini muscolo-scheletrici

    – Malattie e danni muscolari. disturbi della pelle

    – La perdita di capelli. Disordini neurologici

    – Intorpidimento, dolore e debolezza alle estremità. composizione del sangue

    – Diminuzione di globuli rossi, piastrine, globuli bianchi, ecc. infezioni microbiche

    . gengive sanguinanti

    . Ritardata guarigione delle ferite

    .

I sintomi gastrointestinali secondari indicano l’interruzione immediata del trattamento. In ogni caso, è importante avvisare il medico nel caso sia necessario l’uso di qualsiasi farmaco per combattere i sintomi, soprattutto contro la diarrea. Avvisatelo di eventuali sintomi in modo che possa adottare le misure correttive o preventive necessarie.

Controlla i prezzi dei farmaci

Carrello