Celecoxib rezeptfrei online kaufen

17.00

Categoria:

VEDI OFFERTE

Cosa serve?: Sgonfia e allevia il dolore

Formula:Celecoxib al 100%

Che cos’è?: Farmaco antinfiammatorio generico

Presentazioni: Compresse

generico – Prescrizione

Rischi in gravidanza: alto

Rischi dell’allattamento al seno: sotto

Rischi con l’alcol: alto

Articolo rivisto e approvato dal nostro team medico seguendo la politica editoriale
Ultimo aggiornamento: 24/02/2020

Consulta il tuo medicoper sempre/NOautomedicare / Questo è unguida informativa

Indice

Cos’è Celecoxib ea cosa serve?

Celecoxib è un farmaco antinfiammatorio non steroideo molto utile anche contro il dolore.

    Nomi commerciali:

    Celebrex, Igef. Nome generico:

    Celecoxib. Presentazioni e via di amministrazione:

    Compresse per somministrazione orale. Il suo utilizzo più frequente è per:

    infiammazione e dolore

Più specificamente, questo medicinale è usato per il trattamento di:

  • Artrite reumatoide, malattia infiammatoria delle articolazioni.
  • osteoartrite

    , malattia che degenera le articolazioni senza infiammazione. spondilite anchilosante

    , processo infiammatorio con dolore alle vertebre e alle articolazioni più grandi. Mal di schiena lombare. Forte dolore delle mestruazioni. Dolori acuti in genere come quelli della gotta.

Celecoxib può anche essere prescritto per alcune altre condizioni. Ricordati di usarlo nelle dosi indicate dal medico e fino a quando non indichi che puoi interrompere il trattamento.

Presentazioni e forma di amministrazione

    compresse da 100 e 200 mg,

    in scatole da 10, 20, 30 o 40 pezzi. Sono prodotti da Pfizer, Ultra e Aurax con i marchi Igef e Celebrex, oltre a vari generici.

Dosaggio e usi consigliati per età

Presentazione Da 1 a 12 anni Adulti Volte al giorno
compresse No 100 a 200 mg 1 – 2

* Consultare il proprio medico per ricevere l’uso e il dosaggio corretti.

In alcuni casi, la dose iniziale può arrivare fino a 400 mg, come accade con il dolore acuto o le mestruazioni, ma successivamente la seconda dose della giornata viene modificata a 200 mg e continua fino alla fine del trattamento.

Si dovrebbe sempre cercare di utilizzare la dose efficace più bassa a causa del rischio di danno cardiovascolare che l’uso di questo farmaco presuppone.

Trova le farmacie vicino a teTrova filiale

Controindicazioni e avvertenze

    Generale:

    Non utilizzare in caso di ulcere, emorragie, colite, insufficienza cardiaca, angina pectoris, se ha avuto un infarto del miocardio o un ictus. Inoltre non utilizzare in caso di insufficienza renale o epatica. Allergie o ipersensibilità:

    Non usare in soggetti allergici al Celecoxib o che hanno mostrato segni di asma o allergici all’Aspirina. Mescolare con alcol:

    L’alcol è un irritante del tubo gastrico, il cui danno può essere aumentato con qualsiasi farmaco antinfiammatorio non steroideo. Mescolare con altri medicinali:

    Non utilizzare conwarfarino farmaci diuretici. Precauzioni speciali con litio,fluconazoloe ketoconazolo.

Compatibilità di Celecoxib in gravidanza e allattamento

GRAVIDANZA

ALTO RISCHIO

ALTO

L’ALLATTAMENTO

A BASSO RISCHIO

SOTTO

  • Celecoxib è incompatibile con la gravidanzaperché è considerato dalFDA(Food & Drug Administration) come farmaco di rischio di tipo C. Il suo uso dovrebbe essere evitato in gravidanza ed è giustificato solo valutando i benefici rispetto ai rischi per il feto. Pfizer Laboratories ne sconsiglia l’uso.
  • Celecoxib può essere somministrato durante l’allattamentopoiché gli studi pubblicati dae-lactancy.orgindicano che ha una bassa irrigazione, tuttavia un po’ viene escreto nel latte. Pfizer Laboratories non ne approva l’uso durante l’allattamento a causa del rischio di reazioni secondarie nei bambini.

Effetti collaterali

Gli effetti indesiderati comuni che si verificano da 1 a 10 persone su 100 che assumono il medicinale sono:

    sistema respiratorio

    – Bronchite, rinite, sinusite, tosse e altre infezioni delle vie aeree. sistema urinario

    – Infezioni delle vie urinarie. Sistema nervoso centrale

    –vertigini, insonnia, ecc Apparato digerente

    – Dolore addominale, flatulenza, diarrea, ecc. Reazione allergica – Allergia generale. Sulla pelle

    – Prurito, eruzioni cutanee, ecc.

Questi altri sintomi possono manifestarsi in meno di 1 persona su 100 che usa il medicinale:

    Sistema nervoso centrale

    – Sonnolenza, ansia, confusione e allucinazioni. Apparato digerente

    – Vomito, infiammazione del pancreas, ulcere e perforazione intestinale. problemi di pelle

    – Orticaria, caduta dei capelli, lividi, ecc. disturbi cardiaci

    – Palpitazioni, aritmie e insufficienza cardiaca, tra gli altri. nel sangue

    – Anemia e alterazione del numero di componenti nel sangue. nel fegato

    – Aumento degli enzimi epatici e dell’epatite. Congiuntivite

    .

  • Insufficienza renale.
  • Meningite

    . embolia polmonare

    . Emorragia cerebrale

    .

Qualsiasi sintomo secondario va segnalato al medico, tuttavia, in caso di anafilassi è indispensabile rivolgersi immediatamente alle cure, poiché questo problema potrebbe causare la morte. I sintomi generali sono gonfiore del viso, della lingua e delle labbra, oltre alla gola, con difficoltà di respirazione.

Fonti mediche

Controlla i prezzi dei farmaci

Carrello